03/03/2014 Amicabile Marini e Mareczko Fantastico tris

I tre dilettanti bresciani trionfano in Toscana, Romagna e nel Milanese Marini, Mareczko e Amicabile. Giornata di gloria per il ciclismo dilettantistico bresciano fuori provincia. Tre successi pesanti colti da altrettanti velocisti di razza. Nicolas Marini (Zalf Fior) ha eletto il ravennate suo terreno prediletto di caccia. Dopo il successo ottenuto nella Coppa San Bernardino, il ventenne di Provaglio d’Iseo ha trionfato allo sprint nella cinquantaduesima edizione della Coppa Belricetto. Sotto una pioggia battente il grintoso sprinter bresciano ha dato una bici di distacco a tutti gli avversari, a partire dal quotato Pacioni della Colpack giunto alle spalle. «Non credevo di riuscire a vincere - è il commento di Marini - in settimana sono stato a letto con l’influenza due giorni e per di più abbiamo corso tutto il giorno sotto l’acqua. Mi sentivo un po’ ingommato, ma alla fine i miei compagni mi hanno portato sotto il traguardo in buona posizione e ho fatto lo sprint. Bene così. Il mio prossimo obiettivo resta la Popolarissima di Treviso fra due settimane. Lo sponsor e io ci teniamo a far bene». Approfitta dell’assenza del rivale Marini a Melzo il giovane gardesano Jakub Mareczko che coglie il successo nella trentanovesima edizione di una corsa, il città di Melzo, sempre ad appannaggio di promettenti velocisti in grado di farsi strada con successo anche nei professionisti. Il diciannovenne della Viris Maserati Sisal regola il bergamasco Simone Consonni (Colpack) e al terzo posto l’esperto bresciano Alberto Cornelio che con la maglia della Named Ferroli ha ritrovato l’entusiasmo e il guizzo delle categorie giovanili.Ma la corsa milanese ha un ordine d’arrivo che parla molto bresciano. Oltre al trionfatore e al terzo posto di Cornelio da segnalare la sesta piazza di Alberto Tocchella della Gavardo Tecmor brillante vincitore una settimana fa della CoppaSan Geo che ha inaugurato la stagione, mentre il compagno di squadra Luca Muffolini (terzo nel memorial Mola trofeo Massolini) ha chiuso al decimo posto.A completare il quadro dei trionfi bresciani il successo di Marco Amicabile del team lucchese Gragnano nel Gp Società della Toscana, kermesse che si è corsa a Cavriglia, in provincia di Arezzo, sulla pista del ciclodromo Bellosguardo. Si trattaDi una gara nata per colmare il vuoto esistente nel calendario gare delmese di marzo che si è corsa su un circuito, lungo 2Kme mezzo da ripetere 40 volte. Per il ventitreenne di Gavardo neopadre che ha compiuto la scelta non facile di emigrare in Toscana (ha una famiglia da mantenere) un successo che lo ripaga dei tanti sacrifici e gli dà la giusta carica per affrontare una stagione decisiva per il suo futuro.Paolo Venturini

Fonte: 
Giornale di Brescia