03/03/2014 Vincono Marini, Mareczko e Amicabile: è supertris

Mareckzo finalmente si sblocca e a Melzo trova l´allungo giusto Marini concede il bis a Ravenna Amicabile strepitoso ad Arezzo.
Dilettanti bresciani «pigliatutto» in Lombardia, Emilia Romagna e Toscana: Jakub Mareczko (Viris Maserati) ha vinto a Melzo (Milano); Nicolas Marini a Belricetto (Ravenna); Marco Amicabile (Gragnano) a Cavriglia (Arezzo).La corsa lombarda è stata letteralmente dominata dai corridori di casa nostra, che hanno occupato ben sei posti tra i primi dieci della classe. La corsa si è conclusa con la pronosticata volata a ranghi compatti e Jakub Mareczko, reduce dal quinto posto alla Coppa San Geo e dal secondo a San Bernardino di Lugo, questa volta ha trovato l´onda giusta, piazzando il suo poderoso rush in dirittura d´arrivo e annichilendo gli avversari. Vittoria nettissima a conferma del buon periodo di forma che sta attraversando. Solo un Marini super non gli aveva permesso di trionfare una settimana fa in Emilia Romagna.A completare la giornata a dir poco trionfale di Bresciabici, al terzo posto si è classificato il bassaiolo Alberto Cornelio (Named Ferroli); al quarto, sesto e decimo Cristian Comaglio, Alberto Tocchella (primo alla San Geo) e Luca Muffolini, terzetto in forza alla Gavardo Tecmor del patron Gabriele Scalmana; all´ottavo Nicolò Basciu (Vc Brixia).Nicolas Marini, dominatore dell´epilogo a ranghi compatti in quel di San Bernardino di Lugo una settimana fa, ha clamorosamente concesso il bis mettendo in fila senza soverchia difficoltà Luca Pacioni e Andrea Zanotti. Per il provagliese un altro sprint perentorio a suggellare la sua superiorità negli arrivi affollati, dove bisogna essere bravi nel gestire i finali ed avere doti di scattista e equilibrista eccezionali.UN SUCCESSO figlio di una condizione mentale e atletica perfetta, che gli permette di fare la differenza quasi in souplesse. «Nico» è un ragazzo destinato a un futuro radioso: su questo non ci dovrebbero essere dubbi.Infine, Marco Amicabile ha dettato legge nell´aretino, dove ha ritrovato i guizzi che tante volte gli hanno consentito di brillare negli arrivi di gruppo. Una vittoria particolarmente importante, che ha dedicato all´amico fraterno Nicola Gaffurini con il quale ha corso insieme alla Delio Gallina per tanti. «Ho rincorso il successo per dedicarglielo: lui sa il perché e sa pure che sono sempre stato e sarò per sempre suo amico»». Amicabile ancora una volta ha dimostrato di essere atleta a tutto tondo e uomo con la «U» maiuscola. Bresciabici ringrazia e si gode un tris d´autore.Angiolino Massolini
Fonte: 
Bresciaoggi