05/01/2014 Psf va subito di corsa Bene Gefran e Screen

Piazza Affari archivia la prima settimana del nuovo anno con il segno positivo - con l´Ftse Mib in rialzo dello 0,97%, grazie al rally di Telecom sostenuta dalle indiscrezioni su Tim Brasil, e agli acquisti sui bancari che beneficiano del calo dello spread tra Btp e Bund sotto i 200 punti base - i titoli delle quotate bresciane registrano un bilancio a luci e ombre. Non mancano, comunque, anche in sole due giornate di contrattazioni, società che mostrano subito un progresso importante, come nel caso di Poligrafica San Faustino: la spa di Castrezzato evidenzia addirittura un incremento dell´8,7% nel raffronto con il prezzo di venerdì scorso, mentre nel 2014 si attesta al 6,88% che le vale il titolo di regina a livello territoriale. Una partenza importante pure per Gefran: l´azienda di Provaglio d´Iseo registra una crescita settimanale del 2,43%, che sale al 3,84% nel rapporto con l´ultimo prezzo dell´anno da poco concluso. Inizio di esercizio nel segno dell´ottimismo per Screen Service dopo un 2013 in «maglia nera» (unica realtà bresciana a chiudere in «rosso»): l´aumento è del 2,69% guardando al valore di una settimana fa, è pari al 2% considerato il prezzo mostrato in apertura il 2 gennaio.Bialetti si limita a un contenuto +0,22%, Sabaf al +0,31%, Ubi Banca consolida (con un -0,04%). Segno negativo per A2A e Cembre: l´utility - protagonista assoluta nei dodici mesi precedenti con un miglioramento quasi in tripla cifra - fa segnare la performance peggiore a livello provinciale e lascia sul terreno l´1,65% in apertura del 2014; la specializzata nei dispositivi elettromeccanici arretra dello 0,83%. Ma siamo solo all´inizio

Fonte: 
Bresciaoggi