19/02/2014 - «Gefran», nuovo piano industriale - Alfredo Sala lascia

L´amministratore delegato in uscita dopo dieci anni alla guida della spa
Novità al vertice e nell´assetto, un nuovo programma per il futuro. Sono le novità, in fase di definizione, emerse dalla riunione del Consiglio di amministrazione di Gefran spa, riunito sotto la presidenza di Ennio Franceschetti nella sede di Provaglio d´Iseo. Durante la seduta - come spiega una nota - Alfredo Sala, amministratore delegato della società, ha comunicato al Cda la sua intenzione di rinunciare all´incarico a decorrere dalla scadenza naturale del board. Di conseguenza, a far data dalla prossima assemblea degli azionisti, prevista per il 29 aprile, rimetterà le proprie cariche e cesserà consensualmente il rapporto in essere con la spa quotata sul listino dell´Ftse Italia Star. Alfredo Sala - precisa la nota - è alla guida di Gefran dallo scorso 2004 e si appresta a concludere il terzo mandato nel ruolo di amministratore delegato. In base a quanto emerso, il presidente, Ennio Franceschetti, ha proposto al Consiglio di amministrazione di lavorare, «nelle prossime settimane, per assumere le necessarie decisioni di riassetto dell´organizzazione direzionale e della governance, nel contesto del piano industriale in fase avanzata di elaborazione»: un documento che verrà sottoposto all´approvazione durante la seduta del Consiglio di amministrazione prevista per il 12 marzo; nella stessa data è annunciato anche il via libera al progetto di bilancio della capogruppo e del consolidato relativi allo scorso esercizio.Il gruppo Gefran è attivo con quattro unità produttive, comprese quella in Cina, conta circa 850 dipendenti, è leader settore sensoristica e componentistica per l´automazione e attivo nei principali mercati.
Fonte: 
Bresciaoggi