Cosap

Il Canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP) è un'entrata di carattere non fiscale, introdotta dal Comune di Provaglio d'Iseo a decorrere dal 1.1.2000, in sostituzione della Tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche (TOSAP).

Sono tenuti al pagamento del Canone tutti coloro che effettuano, occupazioni di qualsiasi natura, in modo permanente o temporaneo:

- nelle strade, nei corsi, nelle piazze e, comunque, sui beni appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune;
- negli spazi soprastanti (esclusi balconi, verande, bovindi e simili infissi di carattere stabile), o sottostanti il suolo pubblico;
- in aree di proprietà privata soggette a servitù di pubblico passaggio.

L'occupazione di spazio pubblico è consentita solo previo rilascio di un provvedimento espresso di concessione o autorizzazione. Il Canone è dovuto dal titolare di tale atto.

La durata dell'occupazione, indicata nell'atto di autorizzazione, è l'elemento che differenzia le occupazioni permanenti da quelle temporanee:

- Sono permanenti le occupazioni aventi durata non inferiore all'anno o per le quali non è indicato espressamente un termine di scadenza, anche se realizzate senza l'impiego di manufatti o impianti stabili.

- Sono temporanee le occupazioni di durata inferiore all'anno.

Questa distinzione è importante, poiché la normativa è sensibilmente diversa tra occupazioni permanenti e temporanee: in particolare, si può ricordare che le tariffe applicabili sono diverse e che, per le occupazioni permanenti, il Canone è dovuto per anni solari, con ciò intendendosi che una occupazione, iniziata o terminata nel corso dell'anno, è soggetta al pagamento dell'intera annualità, prescindendo dai giorni effettivi di occupazione.

Per le occupazioni temporanee il Canone è invece commisurato ai giorni di occupazione.

DETERMINAZIONE DEL CANONE 

Il Canone è commisurato:

a) All'importanza delle aree e degli spazi pubblici sui quali si effettua l'occupazione. Il territorio cittadino è stato suddiviso in due categorie (I categoria, II categoria);
b) Alla superficie occupata, espressa in metri quadrati o lineari;
c) Alla durata dell'occupazione, così come indicata nell'atto di concessione, espressa in giorni nel caso di occupazioni di natura temporanea ovvero in anni solari nel caso di occupazioni di natura permanente;
d) Al valore economico della disponibilità dell'area, al sacrificio imposto alla collettività dall'occupazione stessa e al tipo di attività esercitate dai titolari delle concessioni anche in relazione alle modalità di occupazione;

Formula per determinare il Canone

Permanente
Tariffa base annua relativo alla classificazione viaria x coefficiente per specifiche attività x superficie occupata

Temporanea
Tariffa base giornaliera relativo alla classificazione viaria x coefficiente per specifiche attività x superficie occupata x giorni di durata.

TARIFFE

Si rimanda all'allegata delibera di Giunta Comunale. 
 
 
TERMINI E MODALITA’ DI VERSAMENTO

Nel provvedimento autorizzativo sono indicati la tariffa applicata, l'importo complessivamente dovuto e le modalità di pagamento del Canone.

Nel caso di occupazione temporanea di spazio pubblico il Canone relativo deve essere versato contestualmente al rilascio dell'atto autorizzativo.

I pagamenti per occupazioni permanenti sono effettuati mediante versamento su conto corrente postale n. 14548259, intestato a Comune di Provaglio d'Iseo Servizio Tesoreria oppure mediante versamento sul cc bancario intestato al Comune di Provaglio d'Iseo -Servizio Tesoreria presso la filiale di Provaglio d'Iseo. Si fa presente che tale autorizzazione viene rilasciata previo pagamento del canone.

Ufficio di riferimento: 
Ufficio Tributi