ELEZIONI POLITICHE: DIRITTO DI VOTO PER GLI ITALIANI TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO

Data: 
04/03/2018

Gli elettori che si trovano temporaneamente all'estero, per motivi di lavoro, studio o cure mediche per un periodo di almeno 3 mesi (nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione), possono votare per corrispondenza nel luogo di dimora estero (Legge 459/2001).

Tale possibilità é estesa anche ai familiari conviventi.

Per avvalersi di questa facoltà gli elettori temporaneamente all'estero devono trasmettere, al Comune di iscrizione nelle liste elettorali, una dichiarazione di opzione per il voto per corrispondenza entro il trentaduesimo giorno antecedente la data di svolgimento della consultazione elettorale perciò entro mercoledì 31 gennaio 2018.

Il modulo può essere visualizzato e scaricato sul sito tematico "Eligendo" del Ministero dell'Interno.

L'invio può essere effettuato al seguente indirizzo e-mail urp@comune.provaglidiseo.bs.it  (con possibilità di revoca entro lo stesso termine) via posta, telefax, posta elettronica anche non certificata o recapitata a mano oppure da casella di posta certificata all’indirizzo pec: protocollo@pec.comune.provagliodiseo.bs.it

I connazionali temporaneamente all'estero non appartenenti alle sopra citate categorie, esercitano il diritto di voto esclusivamente in Italia, presso il proprio Comune di residenza.