Pubblicazione di matrimonio

Il cittadino che desidera contrarre matrimonio può farlo in qualsiasi Comune Italiano.

Il matrimonio civile, quello canonico con effetti civili (concordatario) e quello acattolico, devono essere preceduti dalla pubblicazione di matrimonio.

La richiesta delle pubblicazioni del matrimonio deve essere fatta dai futuri sposi ovvero da persona che ne ha avuto speciale incarico all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di attuale residenza di uno degli sposi e ciò vale anche per gli stranieri residenti in Italia.

Quando si tratta di matrimonio concordatario, la richiesta delle pubblicazioni oltrecchè dagli sposi (o loro mandatario) deve essere fatta anche dal parroco davanti al quale il matrimonio sarà celebrato.

Ricevuta la richiesta della pubblicazione, l'Ufficiale dello Stato Civile redige processo verbale che sarà firmato dallo stesso e dai futuri sposi (o loro mandatario).

Tutti i documenti sono acquisiti d'ufficio, i futuri sposi dovranno solo consegnare all'Ufficiale dello Stato Civile n. 2 marche da bollo di Euro 14,62, se residenti entrambi nel Comune, N. 3 marche se residenti in Comuni diversi.

Le pubblicazioni hanno validità 180 giorni.

Ufficio di riferimento: 
Ufficio di Stato Civile