09/01/2014 Omfb e l’agricola Ziliani ampliano le sedi produttive

Il Comune di Provaglio d’Iseo dà il via libera alle varianti del Pgt e incassa oneri per 147mila euro
PROVAGLIO D’ISEO Investimenti nel settore vitivinicolo ed oleomeccanico con l'ampliamento delle strutture di produzione sono in programma nei prossimi mesi nel comune di Provaglio d'Iseo: sono due le aziende per le quali il consiglio comunale ha approvato i piani attuativi in variante al Piano di governo del territorio. Si tratta della Omfb di Umberto Bianchi che ha richiesto di sopraelevare di un piano sopraterra il magazzino interrato, con un incremento della superficie di 2590 metri quadrati.La Omfb che si trova in Via Cave, zona industriale del paese, ha ottenuto l'approvazione dalla maggioranza consiliare, del progetto di variante ed è pronta quindi per iniziare i lavori di ampliamento. L'azienda agricola Cantina Ziliani Chiarainvece ha ottenuto l'adozione del piano attuativo, in seguito al quale, trascorsi i tempi burocratici delle osservazioni, potrà ottenere l'approvazione, sempre dal consiglio comunale. Questa realtà, pressochè nuova essendo nata nel 2000, ha richiesto una variante per la realizzazione di un deposito enologico in località Redigolo su due piani, uno completamente interrato ed uno sopra terra con le relative mitigazioni ambientali per un totale di3milametriquadratiinterrati e 2745seminterrati. In località Tesa inoltre verrà riqualificata l'attuale cantina. L' Azienda agricola di Ziliani Chiara, che ha una superficie vitata di 13,59 ettari vitati e produce Franciacorta Docg nel 2012 ha prodotto 400 mila bottiglie, stima una capacità di produzione per il 2014di500milabottiglie, da qui il motivo dell'ampliamento degli spazi di lavoro. Pieno sostegno alle realtà economiche del territorio viene dal sindaco di Provaglio d'Iseo, Giuseppina Martinelli, ma le opere di cui sopra porteranno alle casse del comuneoneri per 147 mila euro: Omfb pagherà 100 mila euro e l'Azienda Ziliani Chiara 47 mila.Veronica Massussi
Fonte: 
Giornale di Brescia