APERTURA SPORTELLO REI - REDDITO DI INCLUSIONE

Data: 
08/01/2018

E' attivo da lunedì 8 gennaio, al primo piano di Palazzo Francesconi, sede del Comune di Provaglio, lo Sportello Reddito di Inclusione (REI) al quale ci si può rivolgere direttamente ogni lunedì dalle 9.30 alle 12.30.

Il Reddito di Inclusione (REI) è una misura di contrasto alla povertà che prevede l'erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate, nelle quali siano presenti soggetti minorenni, figli disabili anche maggiorenni, donne in stato di gravidanza accertata e/o soggetti disoccupati che abbiano compiuto 55 anni di età. Il sussidio economico, erogato mensilmente per un periodo massimo di 18 mesi, è subordinato all'adesione ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa.

Il Reddito di Inclusione (REI) è una misura di contrasto alla povertà che prevede l'erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate, nelle quali siano presenti soggetti minorenni, figli disabili anche maggiorenni, donne in stato di gravidanza accertata e/o soggetti disoccupati che abbiano compiuto 55 anni di età, in possesso di particolari requisiti economici desumibili dall’attestazione ISEE in corso di validità. Il sussidio economico, erogato mensilmente per un periodo massimo di 18 mesi, è subordinato all'adesione ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa.

Il progetto viene predisposto dai Servizi Sociali del Comune in base alla condizione di bisogno ed in rete con i servizi per l’impiego, i servizi sanitari, le scuole e con i soggetti privati attivi nell’ambito degli interventi di contrasto alla povertà, con particolare riferimento agli enti no profit. Il progetto coinvolge il nucleo familiare e prevede specifici impegni per adulti e bambini, che vengono individuati sulla base delle problematiche e dei bisogni esistenti.

L’obiettivo è aiutare le famiglie a superare la condizione di povertà e raggiungere gradualmente l’autonomia. Il sostegno economico verrà erogato attraverso l’attribuzione di una carta di pagamento elettronica, utilizzabile per l’acquisto di beni di prima necessità e per pagare bollette dell’energia elettrica e del gas. Dall’ammontare del beneficio vengono detratte eventuali somme erogate ai titolari di altre misure di sostegno al reddito (assegno per il terzo figlio, bonus bebè, carta acquisti ordinaria, ecc.).

La domanda va presentata al Comune di residenza dall’interessato o da un componente del nucleo familiare compilando un apposito modulo predisposto dall’INPS, reperibile presso l’ufficio dedicato. La domanda, previo rispetto dei requisiti vigenti, verrà successivamente inoltrata dal Comune all’INPS, che, a seguito di valutazione ed esito positivo, riconosce il beneficio.

“Il Comune di Provaglio – dichiara Virna Gosio,  Assessore ai Servizi Sociali - si è subito attivato per rendere concreta la possibilità di presentare domanda per il reddito di inclusione. L’Assistente Sociale e i suoi collaboratori hanno già una mappatura delle situazioni a rischio e conoscono i cittadini che si trovano in difficoltà. Il Comune deve essere in prima fila e gestire nel migliore dei modi questa importante misura di contrasto alla povertà.”

Ulteriori informazioni possono essere reperite al seguente url: http://www.lavoro.gov.it/temi-e-priorita/poverta-ed-esclusione-sociale/focus-on/Reddito-di-Inclusione-ReI/Pagine/default.aspx  o chiamando l’Ufficio Servizi sociali tutte le mattine escluso il sabato dalle 9.00 alle 12.00 ( dott.ssa Codenotti Paola 030.9291231).