Procedimenti ufficio Anagrafe, Leva, Elettorale

La dichiarazione di nascita può essere resa da uno dei genitori, da un procuratore speciale, dal medico o dall'ostetrica o da altra persona che ha assistito al parto, e deve essere corredata da una attestazione di avvenuta nascita contenente le generalità della puerpera nonché le indicazioni del Comune, ospedale, casa di cura o altro luogo ove è avvenuta la nascita, del giorno e dell'ora della nascita e del sesso del bambino.

La dichiarazione può essere resa:

  • Entro 3 giorni dalla nascita presso la direzione sanitaria dell'ospedale o della casa di cura;
  • Entro 10 giorni dalla nascita presso il Comune nel cui territorio è avvenuto il parto;
  • Entro 10 giorni dalla nascita nel Comune di residenza dei genitori. Se i genitori risiedono in Comuni diversi la dichiarazione è resa nel Comune di residenza della madre salvo diverso accordo fra loro.

Nel caso di figli naturali non riconosciuti, la denuncia deve essere fatta dal medico, dall'ostetrica o da altra persona che ha assistito al parto. E' necessario presentare:

  • un documento di riconoscimento valido;
  • l'attestazione di nascita rilasciata dal personale sanitario presente alla nascita ovvero la constatazione di avvenuto parto;

I genitori non residenti devono presentare entrambi la carta d'identità valida e aggiornata.

I genitori stranieri devono presentare il passaporto e il permesso/carta di soggiorno.

L'art. 2 della Legge Anagrafica dispone che è fatto obbligo ad ognuno di chiedere per sé e per le persone sulle quali esercita la potestà o la tutela, l'iscrizione nel Comune di dimora abituale.
Il cittadino dovrà esibire all'Ufficiale d'Anagrafe un documento di riconoscimento e dichiarare:

1. se il trasferimento riguarda solo la sua persona o anche altri componenti la sua famiglia;
2. il preciso indirizzo ove ha stabilito la sua dimora;
3. se va a costituire una nuova famiglia anagrafica o se entra a far parte di una famiglia anagrafica già residente all'indirizzo dichiarato;
4. dare notizia di tutti i dati personali relativi alla sua persona e alle altre eventuali persone dichiarate (cognome, nome, codice fiscale, data e luogo di nascita, stato civile, professione, titolo di studio, numero e data di rilascio di eventule patente di guida posseduta, numero di targa di autoveicoli, rimorchi, motoveicoli e ciclomotori eventualmente posseduti).

Terminata questa prima fase l'Ufficiale d'Anagrafe procederà a verificare se le dichiarazioni rese corrispondono a verità avvalendosi degli accertamenti che saranno svolti dagli agenti di polizia municipale, quindi se l'esito degli accertamenti è positivo invierà la pratica (il tutto comunque entro 20 giorni dalla data in cui fu presentata la richiesta) al Comune di precedente iscrizione anagrafica.
Ricevuta la conferma di cancellazione l'Ufficiale d'Anagrafe procede all'iscrizione nel registro di popolazione dandone notizia all'interessato.

Quando la famiglia effettua un cambio di abitazione all'interno del Comune, o una scissione, ha il dovere di comunicarlo, tramite un componente maggiorenne della famiglia anagrafica, all'Ufficiale d'Anagrafe. Tale dichiarazione deve essere resa entro venti giorni dal verificarsi dell'evento.
Il cittadino dovrà esibire all'Ufficiale d'Anagrafe un documento di riconoscimento e dichiarare:

1. se il trasferimento riguarda solo la sua persona o anche altri componenti la sua famiglia;
2. il preciso indirizzo ove ha stabilito la sua dimora;
3. se va a costituire una nuova famiglia anagrafica o se entra a far parte di una famiglia anagrafica già residente all'indirizzo dichiarato;
4. dare notizia per se e per altre eventuali persone dichiarate, riguardante il numero e la data di rilascio di eventule patente di guida posseduta, numero di targa di autoveicoli, rimorchi, motoveicoli e ciclomotori eventualmente posseduti).

Terminata questa prima fase l'Ufficiale d'Anagrafe procederà a verificare se le dichiarazioni rese corrispondono a verità avvalendosi degli accertamenti che saranno svolti dagli agenti di polizia municipale, quindi se l'esito degli accertamenti è positivo procederà ad apportare le opportune variazioni nel registro della popolazione (il tutto comunque entro 20 giorni dalla data in cui fu presentata la dichiarazione), dandone comunicazione all'interessato.
Tale dichiarazione può essere fatta anche tramite posta, fax o E-Mail.

LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL'ATTO DI NOTORIETA' può essere utilizzata solo nei rapporti con la Pubblica Amministrazione e con i concessionari e gestori di pubblici servizi .

Formano oggetto di tale dichiarazione :

  1. Stati , fatti e qualità personali a diretta conoscenza dell'interessato
  2. Stati, fatti e qualità personali relativi ad altri soggetti di cui il dichiarante abbia diretta conoscenza
  3. Conoscenza del fatto che la copia di una pubblicazione è conforme all'originale esclusivamente per la presentazione di titoli nel caso di pubblico concorso

Non possono formare oggetto di dichiarazione:

IMPEGNI, VOLONTA', AUTORIZZAZIONI, ASSENSI, INTENTI FUTURI, MANDATI, PROCURE NONCHE' LA REGOLAMENTAZIONE DI RAPPORTI DOVE AMBEDUE LE PARTI SIANO SOGGETTI PRIVATI E NEI RAPPORTI SIA PRIVATISTICI CHE PUBBLICISTICI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE .

La firma non si autentica :
quando la dichiarazione è contenuta nell'istanza o ad essa è richiamata o collegata anche se prodotta in un secondo momento (se inviata per posta dovrà essere allegata a fotocopia semplice del documento di riconoscimento).

La firma si autentica :
quando la dichiarazione non è contenuta nell'istanza o ad essa richiamata o collegata.

Qualunque informazione riguardante lo stato o l'avanzamento delle pratiche di cambio domicilio e residenza può essere chiesto all'Ufficio Anagrafe, che comunque provvederà ad informare gli interessati alla conclusione del procedimento (entro 20 giorni per il cambio di domicilio ed entro 40 giorni per il cambio di residenza).

Per iscriversi all'albo dei presidenti di seggio elettorale è necessario:

  • essere iscritti nelle liste elettorali del comune di residenza
  • essere in possesso del diploma di scuola media superiore
  • essere di età compresa tra i 18 e i 70 anni

Tutti i cittadini che vogliono iscriversi possono farlo presentando apposita domanda entro il 31 ottobre di ogni anno indirizzandola al Sindaco del Comune di residenza.

Chi ha già ottenuto l'inserimento nell'albo non occorre che ripeta la domanda per gli anni successivi poiché, una volta iscritti all'albo, si rimane.

E' il documento fiscale fondamentale. In base ad esso si verifica la posizione di ogni cittadino rispetto al fisco. La domanda di attribuzione del Codice Fiscale deve essere presentata all'ufficio unitamente ad un valido documento di identificazione. Nel caso in cui la richiesta venga presentata a mezzo di persona incaricata, il documento di identità del richiedente può essere esibito anche in fotocopia.

Per i neonati la richiesta del codice fiscale viene fatta direttamente dal comune di iscrizione anagrafica.

Agenzia delle Entrate
via Marsala, 29 - 25122 Brescia

da lunedì a sabato dalle ore 9 alle ore 13
mercoledì anche 15.00-17.00

tel. 030/346172 - 030/2972708 

Per iscriversi all'albo degli scrutatori di seggio elettorale è necessario:

  • essere iscritti nelle liste elettorali del comune di residenza
  • essere in possesso della licenza della scuola dell'obbligo
  • essere di età compresa tra i 18 e i 70 anni

Tutti i cittadini che vogliono iscriversi possono farlo presentando apposita domanda entro il 30 novembre di ogni anno indirizzandola al Sindaco del Comune di residenza.
Chi ha già ottenuto l'inserimento nell'albo non occorre che ripeta la domanda per gli anni successivi poiché, una volta iscritti all'albo, si rimane sino a quando non si perdono i requisiti di legge.
La scelta degli scrutatori viene fatta mediante un sorteggio pubblico. In caso di esclusione è possibile far ricorso inviando una comunicazione in carta libera al Sindaco entro 10 giorni dalla scadenza della pubblicazione dell'Albo.

La carta d'identità è il documento che attesta l'identità di una persona. Per ottenerlo si deve aver compiuto i 15 anni. La carta d'identità vale 5 anni e si può rinnovare anche 180 giorni prima della sua scadenza.

E' necessario produrre la seguente documentazione:

- 3 foto tessera recenti;
- la carta d'identità scaduta o un altro documento;

Per i minori di 18 anni serve l'assenso di entrambi i genitori se si vuole che il documento sia valido per l'espatrio.

Pagine