Procedimenti ufficio Anagrafe, Leva, Elettorale

La domanda per il rilascio può essere presentata presso i seguenti uffici del luogo di residenza o di domicilio o lavorativo:

  • la Questura
  • l’ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza
  • la stazione dei Carabinieri
  • l’ufficio postale
  • l’ufficio comunale.

La documentazione
Alla domanda è necessario allegare:

  • un documento di riconoscimento valido
  • 2 foto formato tessera identiche e recenti

  • 1 marca per concessioni governative di € 73,50 per passaporto
  • la ricevuta di pagamento di € 42,50

Il versamento va effettuato sul conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell’economia e delle Finanze – Dipartimento del tesoro. La causale è: “importo per il rilascio del passaporto elettronico.

Se chi richiede il passaporto ha figli minori, anche non conviventi, è necessario che entrambi i genitori firmino, presso l'ufficio in cui si presenta la documentazione, la dichiarazione di figli minori. L'altro genitore, se impossibilitato a presentarsi per la dichiarazione, può allegare una fotocopia del documento.

Passaporto per i Religiosi
Alla domanda è necessario allegare:

  • 2 foto tessera identiche e recenti
  • un documento di riconoscimento valido
  • l’attestato rilasciato da superiori dell’ordine religioso, da cui si evince la sede e la durata della missione.

Altri casi
Per tutti i casi non contemplati rivolgersi direttamente all'ufficio passaporti della questura.
Il passaporto è il documento che consente l'espatrio in tutti i Paesi riconosciuti dal Governo Italiano.

Il cittadino straniero che richiede l'iscrizione nel registro di popolazione deve presentare all'Ufficiale d'Anagrafe la seguente documentazione:

  • Permesso di soggiorno o carta di soggiorno in corso di validità;
  • Passaporto in corso di validità;
  • Codice fiscale.
AllegatoDimensione
File Modulo da presentare in Questura8.66 KB

Lo straniero può chiedere il ricongiungimento familiare per i seguenti familiari:

  1. coniuge non legalmente separato;
  2. figli minori a carico, anche del coniuge o nati fuori dal matrimonio, non coniugati ovvero legalmente separati, a condizione che l'altro genitore, qualora esistente, abbia dato il suo consenso;
  3. genitori a carico qualora non abbiano altri figli nel Paese di origine o di provenienza ovvero genitori ultrasessantacinquenni qualora gli altri figli siano impossibilitati al loro sostentamento per documentati gravi motivi di salute;

Lo straniero che richiede il ricongiungimento deve dimostrare la disponibilità:

  • di un alloggio che rientri nei parametri minimi previsti dalla legge regionale per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica, ovvero, nel caso di un figlio di età inferiore agli anni 14 al seguito di uno dei genitori, del consenso del titolare dell'alloggio nel quale il minore effettivamente dimorerà;
  • di un reddito annuo derivante da fonti lecite non inferiore all'importo annuo dell'assegno sociale se si chiede il ricongiungimento di un solo familiare, al doppio dell'importo annuo dell'assegno sociale se si chiede il ricongiungimento di due o tre familiari, al triplo dell'importo se si richiede il ricongiungimento di quattro o più familiari;

La domanda di nullaosta al ricongiungimento familiare, corredata della prescritta documentazione, è presentata alla questura del luogo di dimora del richiedente.

Gli Sportelli, che offrono la consulenza per la compilazione dei kit delle Poste, per tutte le procedure, per le richieste di ricongiungimento familiare, per informazioni generali sull'immigrazione e servizi territoriali, sono presso:

Comune di Marone
Ogni sabato dalle 9.00 alle 12.00,
in via Roma 10,
tel. 030/987104 
presso l'Ufficio Anagrafe

Comune di Iseo
Ogni martedì e giovedì dalle 18.00 alle 21.00,
in via Rampa Cappuccini 3,
tel. 030/980840 
presso l'informagiovani/Biblioteca

Comune di Passirano
Ogni lunedì e venerdì dalle 16.00 alle 18.00,
in via Garibaldi 1,
tel. 030/653539 

Per fare domanda di rinnovo di permesso di soggiorno, carta di soggiorno e nulla osta al ricongiungimento famigliare si ricorda che è necessario

POSSONO ACCEDERE AGLI SPORTELLI GLI STRANIERI RESIDENTI O LAVORATORI DEI COMUNI DI:

Corte Franca, Clusane, Iseo, Marone, Monte Isola, Monticelli Brusati, Paderno Franciacorta, Paratico, Passirano, Provaglio d'Iseo, Sale Marasino, Sulzano, Zone

Pagine